Liquido amniotico: cosa bisogna sapere sull’argomento?

Durante il periodo della gravidanza si sente parlare molto spesso di liquido amniotico. Qual è la sua funzione e cosa bisogna sapere?

Di sotto, vi proponiamo una breve e rapida guida su questo importante elemento, sui suoi compiti e cu cosa bisognerebbe approfondire.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul liquido amniotico.

Liquido amniotico: che cos’è?

Il liquido amniotico è un liquido che avvolge il bebè durante la gravidanza, proteggendolo dal mondo esterno e da pericolosi agenti, come infezioni e traumi.

La ragione per la quale tante donne negli ultimi tempi stanno prediligendo il parto in acqua è proprio data dal fatto che l’acqua riesce a fornire al bambino una sensazione di calda accoglienza, emulando la funzione del liquido amniotico e rendendo l’espulsione del parto meno traumatica possibile.

A proposito di funzione però qual è quella di questo elemento?

Qual è la funzione del liquido amniotico?

Il liquido amniotico ha diverse funzioni, tutte però conseguono un unico obiettivo: la crescita naturale e sana del feto. Come abbiamo detto, la prima funzione del liquido è quella di proteggere il bambini da più fattori, come infezioni e traumi. Non solo. Esso attutisce i rumori esterni e mantiene un equilibrio termico in grado di far stare bene il bambino. Infine, anche se in minima parte, il liquido amniotico favorisce il nutrimento del bebè, che impara già a sentire ciò di cui la mamma si nutre.

Controllare la quantità del liquido amniotico

Controllare la quantità del liquido amniotico è importantissimo ai fini della gravidanza. Affinché il bambino stia bene è fondamentale che il liquido amniotico sia della giusta quantità. Per accertarsene bisogna rivolgersi al ginecologo di fiducia, che saprò sicuramente rassicurare la mamma in proposito con i dovuti controlli.