La meningite è un’infiammazione delle membrane (meningi) che circondano il cervello e il midollo spinale. Quest’infiammazione provoca la febbre, la rigidità del collo e mal di testa.

Se hai un sospetto di meningite è consigliabile contattare un medico.

Quali sono i sintomi della meningite?

I primi sintomi della meningite includono:

  • Torcicollo
  • Forte mal di testa
  • Febbre alta improvvisa
  • Convulsioni
  • Sonnolenza
  • Nausea
  • Vomito
  • Nessun appetito o sete
  • Eruzione cutanea (a volte, come nella meningite meningococcica

La meningite è grave e potrebbe anche essere fatale!

Quali sono le cause?

La causa più comune è un’infezione virale che si verifica quando i batteri entrano nel flusso sanguigno e giungono al cervello. Potrebbe verificarsi anche quando i batteri invadono direttamente le meningi.

Esistono diversi tipi di meningite:

Meningite virale – è lieve e si guarisce senza ricorrere a cure particolari

Meningite cronica – è lenta e invade il cervello. Si sviluppa dopo due settimane e si manifesta con febbre alta, vomito e mal di testa.

Meningite fungina – è rara ma non è contagiosa da persona a persona. Colpisce le persone che hanno l’AIDS.

Chi sono i fattori a rischio ?

I soggetti a rischio meningite sono:

  • i bambini di età inferiore ai 5 anni
  • chi evita la vaccinazioni
  • chi vive in contesti comunitari
  • le donne incinte
  • chi ha un sistema immunitario compromesso

Quali sono le complicazioni della meningite?

Le complicanze della meningite possono essere gravi. Includono:

  • Convulsioni
  • Morte
  • Perdita dell’udito
  • Difficoltà di memoria
  • Danni celebrali

Come si può prevenire la meningite?

La meningite può essere trasmette attraverso la tosse, lo starnuto, il bacio o la condivisione di posate, uno spazzolino da denti o una sigaretta. Quindi è consigliabile lavarsi le mani, coprire la bocca se devi starnutire, non condividere bevande o cibi.

Quali sono le vaccinazioni per prevenire la meningite?

Alcune forme di meningite batterica sono prevenibili con le seguenti vaccinazioni. Esistono vaccini che possono essere fatti all’età di 2 mesi e possono essere ripetuti nei bambini di età compresa tra i 2 e 5 anni. La prevenzione deve essere fatta anche nei soggetti si età superiore ai 65 anni e nei giovani.