Cos’è l’osteopetrosi, può colpire i bambini? L’osteopetrosi maligna infantile è una malattia rara congenita del riassorbimento osseo caratterizzata da una densificazione scheletrica generalizzata.

Questa malattia si manifesta nella prima infanzia e provoca formazioni anomale della cavità del midollo osseo. Ciò provoca anche un restringimento del nervo cranico.

Si può diagnostica già in fase prenatale grazie a ultrasuoni nel secondo trimestre, anche se può anche essere eseguita anche prima attraverso un prelievo di villi coriali già alla 13 settimana di gestazione. 
I pazienti che hanno tale problemi possono anche richiedere trasfusioni di sangue o trapianto del midollo osseo.