Sclerosi multipla: tutto quello che devi sapere

La sclerosi multipla (SM) è una malattia potenzialmente invalidante del cervello e del midollo spinale (sistema nervoso centrale). Questa malattia attacca la guaina protettiva che copre le fibre nervose e causa problemi di comunicazione tra il cervello e il resto del corpo. La sclerosi multipla può causare il deterioramento o il danneggiamento permanente dei nervi stessi.

I sintomi e i segni della sclerosi multipla variano a seconda dei nervi che vengono colpiti. Alcune persone possono perdere la capacità di camminare indipendentemente, mentre altre possono sperimentare lunghi periodi di remissione senza nuovi sintomi.

Non esiste una cura per la sclerosi multipla. Tuttavia, i trattamenti possono aiutare a velocizzare il recupero dagli attacchi, modificare il decorso della malattia e gestire i sintomi.

Quali sono i sintomi più comuni della sclerosi multipla?

I sintomi della sclerosi multipla possono differire da persona a persona e nel corso della malattia a seconda della posizione delle fibre nervose interessate. Possono includere:

  • Debolezza in uno o più arti
  • Perdita della vista parziale o completa
  • Doppia visione prolungata
  • Tremore
  • Fatica
  • Vertigini
  • Formicolio o dolore in alcune parti del corpo
  • Sensazioni di shock elettrico che si verificano con determinati movimenti del collo, in particolare piegando il collo in avanti (segno di Lhermitte)
  • Problemi con la funzione dell’intestino e della vescica

La malattia può peggiorare e portare a problemi di mobilità e andatura.  Alcune persone con SM hanno un inizio graduale e una progressione costante di segni e sintomi senza alcuna ricaduta. 

Quali sono i fattori di rischio?

Questi fattori possono aumentare il rischio di sviluppare la sclerosi multipla:

  • Età – La SM può verificarsi a qualsiasi età, ma più comunemente colpisce persone di età compresa tra 15 e 60 anni.
  • Sesso – Le donne hanno una probabilità doppia rispetto agli uomini di sviluppare la SM.
  • Storia famigliare – Se uno dei tuoi genitori o fratelli ha avuto la SM, sei maggiormente a rischio di sviluppare la malattia.
  • Alcune infezioni  – Una varietà di virus è stata collegata alla SM, tra cui Epstein-Barr, il virus che causa la mononucleosi infettiva.
  • Alcune malattie autoimmuni – Hai un rischio leggermente più elevato di sviluppare la SM se hai una malattia della tiroide, un diabete o una malattia infiammatoria intestinale.
  • Fumo – I fumatori che manifestano un evento iniziale di sintomi che possono segnalare la SM hanno maggiori probabilità rispetto ai non fumatori di sviluppare un secondo evento che confermi la SM recidivante-remittente.